Servono 21 giorni per costruire una nuova routine, anche a tavola! Consigli in un click, ecco come cambia il carrello della spesa degli italiani

Costretti a casa, il rischio di ritrovarsi davanti alla porta del frigo per combattere ansia, noia o stress da smartworking è sempre in agguato.  Come raccomanda anche Coldiretti, un frigo ricco di ripiani colorati di frutta e verdura di stagione, km 0 e rigorosamente Made in Italy può essere già un punto di partenza nella compilazione della lista della spesa. 

Secondo la fonte Fida Confcommercio, cambia la lista della spesa soprattutto tra gli under 40% . Il Coronavirus rimescola le priorità a tavola degli italiani, che, di ritorno dal supermercato, per le scorte dispensa e frigo acquistano surgelati +65%, pasta di semola +48%, uova e pelati +40% e latte+40%. 

Valentina Meconio Nutrizionista

Ecco qualche consiglio della dr.ssa Valentina Meconio, biologa nutrizionista per reimpostare la routine alimentare commisurandola alla situazione eccezionale che stiamo vivendo ed evitare di cadere nei tranelli del cibo spazzatura e magari… sentirci più in forma per seguire qualche corso fitness home made!

“Ciò che accade di solito è di cedere alla  tentazione di mangiare più dolci o cibi ricchi di grassi saturi ( grassi animali es burro e strutto). Lo stress, la noia, la paura e la frustrazione provocano apatia e malumore , quindi  l’ingestione di zuccheri e carboidrati complessi ( pizza, pane, pasta…) stimola la secrezione di un ormone importante chiamato serotonina ( composto  che aumenta il tono dell’umore) , il quale per un breve arco di tempo placa lo stato d’ansia migliorando l’umore. Per combattere lo stato d’animo che ci spinge a questo comportamento scorretto per la nostra salute , dobbiamo impegnarci nel seguire una dieta sana ed equilibrata che prevede 5 pasti al giorno. Come ricordo anche ai miei pazienti sulla mia pagina FB Dott.ssa Valentina Meconio Nutrizionista , è molto importante, non saltare mai la colazione ( anche se i ritmi sonno/veglia in questo periodo sono alterati) per gli spuntini si possono alternare frutta secca , frutta fresca e  yogurt a basso contenuto di grassi  –  ha detto la dottoressa Valentina Meconio-  I pasti principali devono essere ben bilanciati tra carboidrati ( pasta, pane, riso ,farro, orzo…), proteine (carne ,pesce, legumi, latticini ), grassi( EVO), fibre e vitamine( frutta e verdura) tentando di non eccedere nelle porzioni affinchè  si possa mantenere un profilo calorico idoneo al dispendio energetico della giornata che probabilmente sarà ridotto rispetto a quello della  normale routine a cui siamo abituati”.

“L’esercizio fisico indubbiamente assume un ruolo importantissimo nella salute dell’individuo. Lo sport ,infatti aumenta le energie, migliora la qualità del sonno, favorisce l’autostima aumentando, dunque , la produzione di endorfine ( ormoni del buon umore) che contribuiscono al mantenimento del benessere psicofisico. Fare movimento anche a casa è quindi un modo per gestire meglio lo stress, mantenendo la mente lucida e attiva “mens sana in corpore sano”.  – conlude la nutrizionista – Molti professionisti del settore stanno mettendo a disposizione su web contenuti multimediali che rappresentano esercizi total body da poter svolgere tranquillamente nel salotto di casa con un po’ di musica che contribuisce a dare la giusta carica per l’allenamento.Per chi non ama la ginnastica tradizionale a corpo libero, è possibile anche seguire tutorial che mimano passi di danza ( ad esempio LA ZUMBA  o  balli latino americani)”.

Davvero utili anche i consigli contenuti in due video realizzati dal  Ministero della Salute e Federazione Italiana Cuochi nell’ambito di un protocollo d’intesa in cui lo chef ed esponente FIC, Alessandro Circiello,  dà indicazioni anche su come manipolare gli alimenti nel rispetto delle norme igieniche una volta rientrati a casa, dopo gli acquisti

Sulla corretta gestione degli alimenti altre utili info anche dall’Istituto Superiore di Sanità, che ha realizzato un poster in cui fornisce ai cittadini indicazioni aggiuntive inerenti  il cibo.

Al dictat #iorestoacasa , rispondiamo quindi ai fornelli, preparati e a portata di click, ricordando che la spesa online in questo periodo ci viene in aiuto assecondando tutte le necessità a partire dal bio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...