#Suoniamolavita al via la campagna di sensibilizzazione per la ricerca della cura del diabete

Al via il lancio della campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi per la ricerca della cura contro il Diabete. Il Centro Regionale di Diabetologia Pediatrica dell’AOU Federico II di Napoli, diretto dalla professoressa Adriana Franzese, con il suo team coordinato dalla dottoressa Enza Mozzillo, promuove la campagna di sensibilizzazione per riaccendere l’attenzione sul diabete mellito tipo 1 (autoimmune e insulinorichiedente), patologia cronica in costante aumento soprattutto tra i bambini. Alessandra Rubinacci tra le testimonial dell’iniziativa affinché si possa progredire in favore della scienza a vantaggio di tutti coloro che convivono con questa malattia che coinvolge piccoli e grandi . Grazie all’impegno dell’Isola che non c è Onlus è possibile prendere parte a questa iniziativa i cui proventi sono destinati all’Ospedale Federico II di Napoli .

Educare alla salute significa anche formare chi non riconosce ancora la dimensione patologica del diabete e non distingue il diabete tipo 1, che si manifesta nei bambini, anche in primissima età e che attualmente prevede come unica terapia iniezioni multiple d’insulina; dal diabete mellito tipo 2 che colpisce prevalentemente gli adulti e non sempre necessita di terapia insulinica.

Lo spot #suoniamolavita, scritto da un gruppo di familiari, è un inno alla speranza che deve accompagnare, ogni istante, la vita dei pazienti diabetici, mai stanchi di lottare per la cura.
Alessandra Rubinacci, madre impegnata in questo progetto e producer del format televisivo ‘Real housewife of Naples’, presta la sua voce per dare senso alle ragioni della Sfida attraverso la sua presenza viva e autentica.

Il Direttore del Dipartimento Universitario di Scienze Mediche Traslazionali, Annamaria Staiano sottolinea il significato del messaggio: “È una lodevole iniziativa promossa dai pazienti e dalle loro famiglie al cui fianco combattiamo come medici e scienziati ogni giorno, e che ci rende consapevoli con orgoglio, che la ricerca clinica e di laboratorio nel nostro Ateneo ha bisogno di spinte di questa portata, così sentite e partecipate. Il nostro Dipartimento universitario si fonda proprio sulla collaborazione interdisciplinare tra medici, operatori sanitari, biologi, biotecnologi che, come un’orchestra, cooperano per realizzare un’opera corale. È per noi un onore restituire con impegno e professionalità, cura e innovazione a tutte le famiglie dei bambini con patologie croniche che seguiamo, augurandoci che #suoniamolavita possa propagarsi quanto più possibile nella cittadinanza.”

Un inno alla Vita attraverso un concerto digitale affinche’ alla musica che unisce sia dato il compito di dire grazie a chiunque vorra contribuire. Anche Veronica Maya tra i volti che hanno un ruolo importante nel far si che questo messaggio raggiunga il cuore di quante più persone possibili nel segno della trasparenza e della certezza della professionalità delle figure professionali coinvolte.

Abbiamo vissuto il senso di impotenza di fronte alla pandemia, ora è arrivato il momento di riappropriarci di tutte quelle sfere del benessere che possono fare grandi progressi affiancati dalla ricerca e dalla scienza. E la cura del diabete rientra tra queste. Le coordinate per aderire alla campagna associazione L’isola che non c’è IBAN

IT91P0311114901000000003102

CAUSALE : suoniamo la vita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...