Dal mare alla montagna, la CRI del Piceno corre in bici e conferma le iniziative legate al tempo della Gentilezza!

In montagna, il Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise accoglie la Croce Rossa Italiana per il tradizionale e consolidato evento “Manovra Parco – PNA, edizione 2020”. 

Ecosostenibile, tempestivo e di prossimità. Anche per l’estate 2020 la Croce Rossa Italiana del Piceno conferma il proprio impegno in qualità di supporto sanitario alla Comunità ricorrendo anche alla bicicletta che, ormai da diversi anni è diventata familiare tra le persone che riconoscono gli operatori muniti di strumentazione utile a monitorare il loro stato di salute e, nel contempo, offrono un servizio sociale di vicinanza, soprattutto tra le fasce più deboli. Questo servizio va ad unirsi a quelli consolidati sotto Pandemia che rientrano nel “Tempo della Gentilezza” che, secondo direttiva nazionale, riguardano Pronto Farmaco e Pronto Spesa.

CRI – Comitato San Benedetto del Tronto

“Il Comitato CRI di San Benedetto del Tronto, si conferma capofila all’interno della Provincia con più di 520 uscite e 64 volontari temporanei, siamo secondi in Regione solo ad Ancona.  – ha dichiarato il Presidente Cristian Melantini – Siamo presenti sulle due ruote anche questa estate con l’intervento di ciclosoccorso, che in realtà abbiamo adottato sin da subito, da quando cioè nacque come progetto pilota in concomitanza con le città di Milano, Roma, Catania e Napoli, per essere vicini alla Comunità anche in bici muniti di defibrillatori e strumentazione necessaria a prestare un intervento tempestivo.

Il primo cittadino, Pasqualino Piunti presso la CRI San Benedetto del Tronto

Confermata la presenza dell’Unità di Strada , riconosciuta insieme a quella della città di Pesaro a livello nazionale quale  reparto operativo che si occupa dei senza fissa dimora con psicologi, assistenti sociali e fornitura di generi di prima necessità. All’interno di questo quadro, è sempre presente ormai da 20 anni , la collaborazione con l’unità di Centobuchi di Monteprandone per il presidio e  la copertura anche della vallata. Da ieri siamo operativi quale centro tamponi dell’Ospedale di San Benedetto del Tronto, sia per la bengalese che per i tamponi al personale dell’Ospedale e delle strutture del territorio rsa, e tutti coloro che sono impegnati in prima linea. Confermiamo infine, il servizio “Pronto Spesa , Pronto Farmaco e Spesa Sospesa” in base al quale abbiamo messo dei carrelli vuoti presso i punti di vendita Lidl Emmedi e Tigre per il reperimento di alimenti da destinare a coloro che vivono in uno stato di necessità”.

Il servizio Spesa Sospesa presso il supermercato Tigre, uno dei punti di raccolta CRI di San Benedetto del Tronto

Quest’anno i volontari impegnati in questa iniziativa dovranno attenersi alle nuove regole del distanziamento sociale ma non rinunciano a monitorare e presidiare le aree di competenza, sempre più vicini alle persone nel progetto nato in seguito al covid 19 , denominato il tempi della gentilezza

 Soccorritori in coppia in sella alla bicicletta  bianca e rossa della CROCE ROSSA anche nella città delle 100 Torri,  tra le zone del centro storico di Ascoli Piceno,nelle ore più calde a bordo di speciali bike allestite ed equipaggiate per il primo soccorso BLSD (con utilizzo del defibrillatore). Il servizio è  stato comunicato al 118 del capoluogo per le necessarie interrelazioni e attività di coordinamento.

Volontari della CRI di Ascoli Piceno

«L’obiettivo generale è quello di creare un servizio di assistenza sanitaria innovativo ed ecosostenibile – ha  spiegato Cristiana Biancucci presidente del Comitato  CRI di Ascoli Piceno – e nello specifico, il servizio, andrà a migliorare il soccorso rendendolo più tempestivo. Con l’ausilio della bicicletta si possono raggiungere luoghi prima impensabili con un automezzo, come ad esempio le piazze affollate e le nostre rue. Grande soddisfazione da parte della popolazione anziana che ogni giorno,  attende l’arrivo dei soccorritori in bici (foto)  anche solo per misurare la pressione o scambiare due chiacchiere. Un servizio dal  triplo risvolto sociale, sanitario ed ambientale in quanto il soccorso arriva su 2 ruote senza emissioni di CO2.  «Prima di tutto è giusto ringraziare, i volontari della CRI che ogni giorno si alternano in questa attività importante per la città e chi ci ha dato la possibilità reale di svolgere il servizio. Con questo progetto il ComitatoCRI di Ascoli Piceno – dice la Presidente Biancucci,  si adegua in modo propositivo anche alla trasformazione della città nella sua vita di tutti i giorni. Siamo convinti della bontà di questa iniziativa che va a vantaggio dei cittadini e della salvaguardia della loro salute».

Il progetto CRI in bici è un idea che nasce dall’esperienza della “London Bicycle Ambulance”, soccorso su due ruote attivo da oltre 10 anni nella capitale inglese. Diffuso, poi, in varie città italiane, in quanto si è rivelato un importante mezzo di soccorso negli interventi rapidi di rianimazione del paziente in attesa dell’arrivo dell’ambulanza e diminuendo, così, del 25% i decessi per infarto. Il presidente della repubblica ha recentemente detto che la “professionalità degli operatori della croce rossa e la loro generosità sono diventati uno straordinario patrimonio per il nostro paese e per il mondo intero. Abbiamo il dovere di testimoniare ancora questo valori, affinché possano essere trasmessi alle generazioni più giovani . La solidarietà è cultura è scuola di vita : rende migliore una comunità e restituisce molto di più alle alle persone del sacrificio che è stato donato “. “Spero vivamente dice la presidente della cri di Ascoli che con la nuova giunta comunale si possa trovare una strada per poter condividere in modo consapevole un cammino di solidarietà e di vicinanza alle persone più deboli. La croce rossa è una istituzione che supporta le fragilità del territorio svolgendo un ruolo fondamentale nel tessuto sociale troppo spesso smagliato.

 E in montagna che succede?

” Quello che fai resta – commenta Valeria Corbelli Presidente del comitato CRI dei Monti Sibillini – durante questa estate mi piace segnalare una iniziativa nata 4 anni fa in concomitanza della nostra attività post Sisma , che resta una opportunità unica per conoscere il territorio e affiancare la comunità attraverso l’operato della Croce Rossa Italiana partecipando ad una iniziativa esplorativa di valore come quella con Stefano Snaidero rivolta ad appassionati di Fotografia e amanti del trekking.

Dal 31 luglio al 2 agosto (e dal 28 al 30 agosto)workshop di reportage e natura nella suggestiva cornice dei Monti Sibillini, nel cuore del Parco Nazionale in uno dei luoghi più incantevoli e inesplorati d’Italia. Questa sontuosa catena che culmina con il Monte Vettore è visibile dai bellissimi paesini alle pendici e dalle sue sommità offre una vista incantevole fino al mare Adriatico.

Paesaggi, piante, animali, persone e tradizioni tipiche saranno i soggetti del nostro racconto con la possibilità anche di fare alcune straordinarie fotografie in notturna. Ad accompagnare i partecipanti, il fotografo professionista ed esperto Stefano Snaidero. Parte del ricavato andrà a sostegno del Comitato dei Sibillini della Croce Rossa Italiana per sostenere le loro iniziative sul territorio. info https://www.cameraservice.it/prodotti/workshop-di-reportage-e-natura-nei-monti-sibillini/?fbclid=IwAR1paNjVFHU_X7eMO5sZLMzFdGHwd-7bDTRzeNZloQBnOkIMDq4dHwwTciw

In accordo con l’Ente Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise, anche quest’anno, come da ormai 40 anni, il Parco apre le porte alla Croce Rossa Italiana per il tradizionale e consolidato evento “Manovra Parco – PNA, edizione 2020”. 



Con l’emergenza epidemiologica ancora in atto, si è reso necessario rimodulare anche l’ormai storica Manovra Parco – PNA, il campo che si svolge ogni anno nel mese di agosto a Pescasseroli (AQ), assicurando il rispetto delle vigenti normative in merito al contrasto del diffondersi del Covid19 ma allo stesso tempo garantire la nostra consueta presenza sul territorio. 

L’edizione 2020 vedrà i Volontari presenti nel fornire l’assistenza sanitaria alla base della Camosciara con infermeria e presidio di primo soccorso, un’ambulanza in pronta partenza e il pattugliamento dei sentieri.

Le attività si svolgeranno con un massimo di 10 Volontari per turno, tutti i week end del mese di agosto, dal venerdì alla domenica, e l’intera settimana dal 10 al 16 agosto, salvo diverse disponibilità e/o necessità che consentiranno di coprire interamente anche altre settimane.

“Sono stati mesi intensi – riferisce il Presidente Regionale Gabriele Perfetti – non abbiamo mai smesso di dare il massimo e di esserci, ovunque per chiunque, a servizio delle nostre comunità. L’emergenza Covid19 ci ha portato a rivedere il modo di approcciarci ai bisogni, garantendo la sicurezza ed il distanziamento fisico con l’obiettivo, allo stesso tempo, di assicurare quella vicinanza sociale che caratterizza la nostra Associazione. Ed è con questo spirito che ci approcciamo a questa edizione 2020 della Manovra Parco – PNA, rendendo anche questo agosto il nostro tempo della gentilezza”.Per info: abruzzo@cri.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...