Giornata Mondiale della Gioventù, Coldiretti Marche: campagne vs Neet, giovani protagonisti della rivoluzione agricola

Sarà l’Eremo dei Frati Bianchi di Cupramontana a ospitare la fase regionale degli Oscar Green, il concorso organizzato da Coldiretti Giovani Impresa per accendere i riflettori sui giovani innovatori in agricoltura. Lo rende noto Coldiretti Marche alla vigilia della Giornata Internazionale della Gioventù, istituita dalle Nazioni Unite e celebrata il 12 agosto di ogni anno per evidenziare l’importanza della partecipazione dei giovani per lo sviluppo della società. E proprio i giovani sono i grandi protagonisti della rivoluzione agricola nelle nostre campagne. Secondo i dati della Camera di Commercio delle Marche sono oltre 1300 le aziende agricole marchigiane che sono guidate da un under 35 che si è messo in gioco.

Photo by Jure u0160iriu0107 on Pexels.com

Un fenomeno positivo che si contrappone a quello dei NEET, giovani che non studiano e non lavorano: circa il 16% dei marchigiani tra i 15 e i 34 anni. Dato cresciuto rispetto alle Marche prima della crisi economica: erano il 12,4% nel 2007. Agli Oscar Green 2020 sono in gara ben 40 aziende da tutte le province marchigiane. Il premio, giunto alla sua 14esima edizione, accende i riflettori sull’imprenditoria giovanile che innova in campagna ma senza perdere di vista la tradizione.

Photo by Kat Jayne on Pexels.com

Sei categorie in concorso: “Impresa 4.Terra”, per la tecnologia, l’innovazione e la comunicazione; “Campagna Amica” per la promozione del Made in Italy attraverso la vendita diretta; “Sostenibilità”, per le buone pratiche di tutela dell’ambiente; “Fare rete”, per quelle aziende che hanno saputo creare legami lavorativi con l’agricoltura; “Noi per il sociale”, dedicato a quelle aziende aperte anche a progetti sociali con servizi dedicati alle fasce più deboli; “Creatività” che vuole premiare l’idea, l’innovazione di un prodotto. I vincitori delle rispettive categorie concorreranno poi alla fase nazionale.

I marchigiani da Oscar: le precedenti edizioni nazionali tra vittorie (in grassetto) e nomination

2009

Massimo Maffeo, azienda agricola Terra Grata, Montecarotto (an)

Finalista nella categoria “Stile e cultura d’impresa”

Patrizia Francioni, agriturismo Colle Regnano, Recanati (mc)

Finalista nella categoria “Energia per il futuro”

2011

Giorgio Poeta, azienda agricola Poeta, Fabriano (an)

Finalista nella categoria “In generation”

2012

Paolo Guglielmi, azienda agricola Il Lago nella Valle, Monte San Vito (an)

Finalista nella categoria “Non solo agricoltura”

Vivai Balestra, Grottammare (ap)

Finalista nella categoria “Stile e cultura d’impresa”

2013

Martina Buccolini, azienda agricola Si.Gi., Macerata

Vincitrice nella categoria “Esportare il territorio”

2014

Coop Oasicolori, Lamoli di Borgo Pace (pu)

Finalista nella categoria “In filiera”

2015

Alessandro Magagnini, florovivaio a Recanati (mc)

Finalista nella categoria “We green”

2016

Marika Socci, azienda Vitivinicola Socci, Castelplanio (an)

Finalista nella categoria “Impresa 2.Terra”

2017

Mattia Di Nicolò, azienda agricola Nuove Radici, Fermo

Finalista nella categoria “We Green”

2018

Jeffery Osoiwanlan, azienda agricola Fattoria di Campagna, Montecarotto (an)

Vincitore nella categoria “Noi per il sociale”

Sandra Quarantini, azienda agricola Color Off, Belvedere Ostrense (an)

Finalista nella categoria “Creatività”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...