Digitalizzazione e futuro: prosegue a Rimini la 41esima edizione del Meeting per l’amicizia tra i popoli

E’ in corso fino al 24 agosto, la quarantunesima edizione del Meeting di Rimini, un appuntamento determinante per riflettere e progettare nuovi modi di operare nel rispetto di paradigmi riformulati anche alla luce di quanto stiamo vivendo, tutti orientati verso un unico obiettivo: ridefinire  le basi per permettere anche  ai giovani di fronteggiare momenti difficili e non lasciarli senza strumenti per vincere le difficoltà. Sfide cui nemmeno il Meeting è esente come l’assenza del pubblico in sala, un vuoto riempito e trasformato grazie al digitale,  un’occasione per abbracciare una platea ancora più ampia.

Tra gli interventi, Mario Draghi ha dedicato parole alla ripartenza economica e sociale dell’Italia e dell’Europa e non ha dimenticato di evidenziare le leve fondamentali per costruire il futuro: istruzione e formazione delle nuove competenze per i giovani, innovazione, ricerca e digitalizzazione.

Mario Draghi

«La digitalizzazione, imposta dal cambiamento delle nostre abitudini di lavoro, accelerata dalla pandemia, è destinata a rimanere una caratteristica permanente delle nostre società. È divenuta necessità», ha detto l’ex presidente della Banca centrale europea. «Si pensi – ha aggiunto Draghi – che negli Stati Uniti la stima di uno spostamento permanente del lavoro dagli uffici alle abitazioni è oggi del 20% del totale dei giorni lavorati.»
Mario Draghi ha introdotto inoltre, il termine di debito buono per indicare la sostenibilità degli investimenti per fini produttivi, come nel capitale umano, nelle infrastrutture cruciali per la produzione, nella ricerca e altri impieghi.

Bernhard Scholz

Anche Bernhard Scholz Presidente della Fondazione Meeting per l’amicizia fra i popoli, in apertura della seconda giornata del Meeting di Rimini, è tornato sui temi introdotti da Mario Draghi, sottolineando l’importanza di investire sulla formazione dei giovani come leva per il rilancio del Paese : “I giovani saranno i protagonisti della rivoluzione dei modelli attuali e per affrontare questa sfida ambiziosa dobbiamo offrire loro conoscenze e competenze”.

Il Direttore della start-up Flasharing Srl, Antonio Cozzolino

Abbiamo approfondito con il Direttore della start-up Flasharing Srl, Antonio Cozzolino, tematiche legate al planning dei lavori del Meeting quali formazione, digitalizzazione, sviluppo e sostenibilità.

Dal Meeting emergono alcune indicazioni chiare e nette: formarsi e qualificarsi sono aspetti speculari e indispensabili per fronteggiare i nuovi scenari che il sistema economico delinea. La ripresa è il punto di vista degli ottimisti ma affinché sia reale occorre anche essere costantemente preparati e competitivi e avvalersi del digitale come asset funzionale allo sviluppo . Cosa pensa a riguardo soprattutto in relazione ai giovani?

Photo by Pixabay on Pexels.com

AC –Condivido in pieno il pensiero di Draghi qui riportato, queste misure saranno necessarie per il nostro Paese se vorremo rientrare nella topten delle nazioni più produttive del mondo, investendo in primis sul Capitale Umano. La formazione, è una componente concreta che ogni giovane deve approfondire per costruire il proprio pensiero critico ed apportare valore e qualità in qualsiasi ambito sia chiamato ad operare. Oggi i luoghi adibiti alla crescita umana e professionale hanno una responsabilità nuova perchè attraverso nuovi codici comunicativi devono trasferire sapere e conoscenza e si tratta di una sfida molto stimolante da vincere, in primis per il benessere del nostro Paese. D’altronde, abbiamo testato l’inadeguatezza di procedure e e processi obsoleti che non possiamo più permetterci che potrebbero compromettere ulteriori perdite oltre l’evento pandemico. Anche sulla formazione con il decreto rilancio, sono state previste forme di agevolazione tali da creare credito d’imposta fino al 40% per le imprese che formano i propri addetti , ma il numero di richieste per tale misura non raggiunge il 20% anche perchè molte aziende non sono iscritte a fondi interprofessionali . La formazione sarà qualitativamente rilevante se realmente capace di ridurre il divario tra mondo del lavoro e quello accademico. La sfida sarà vinta se i ragazzi avranno competenze e skills utili e rispondenti ai fabbisogni del mercato nazionale e globale e integrandosi nel sistema produttivo per merito e competenze.

La startup da Lei presieduta, la Flasharing Srl, sta portando avanti un progetto importante finalizzato alla crescita e sviluppo delle pmi attraverso la formazione nell’ambito della digitalizzazione. Dottore di cosa si tratta e a chi è rivolto il Bando Voucher Digitali Impresa 4.0?

AC –Il Voucher Digitale nasce come uno strumento finanziario erogato da Camera di Commercio, Artigianato e Industria ed è un piccolo Booster per le aziende che ancora non conoscono il digitale e che con un piccolo investimento che va dai 5 ai 15 mila euro ( a seconda della Cam Com e del settore di appartenenza) possono approcciare a questa nuova e necessaria metodologia di vendita. Quando dico necessaria, mi lasci specificare che lo è stata per tutte quelle aziende di diversi settori merceologici che durante il lockdown hanno avuto aumenti di visibilità e fatturato con le vendite online e che grazie al delivery ( autorizzato da decreto) sono riuscite a collocarsi nel mercato e a trovare una propria nicchia e i dati che troviamo online lo certificano chiaramente. Il bando Voucher si rivolge sostanzialmente a tutte le aziende iscritte presso le CamCom e chiaramente sono in regola con i pagamenti dei diritti camerali, unico requisito fondamentale !


Anche il recente rapporto Censis sullo stato della trasformazione digitale in Italia, pubblicato su Repubblica, prende in considerazione alcuni dati interessanti: diffusione della SpiD, possibilità di pagare online i servizi pubblici, numero di imprese con voucher per digitalizzarsi, domini web registrati e siti che offrono e-commerce. Emergono dal rapporto anche alcune indicazioni:  non esiste “un” Nord avanzato e “un” Sud arretrato, ma due Italie a macchie che mettono in luce grandi divari (Trapani non è al livello di Palermo, ad es., ma di Cuneo) . Innumerevoli i vantaggi offerti dalla digitalizzazione:  riduce il Time-to-Market ,  aumenta la flessibilità operativa , aumenta la Qualità e aumenta l’efficienza

Photo by Polina Tankilevitch on Pexels.com

Infine, una battuta sulla sostenibilità che risulta essere uno dei file rouge del Meeting di Rimini . E’ in atto una riformulazione etica del lavoro, una educazione nuova dell’operatività legata al rispetto dell’ecosistema. Difficile non vuol dire impossibile. Quanto è importante per Lei il ruolo di tutti e la presa di coscienza che ognuno può contribuire al ragiungimento di un benessere globale e armonico?

AC – Troppo spesso pensiamo che l’ambiente che ci circonda non subisca i danni della nostra inadeguatezza di sistema e poi ci troviamo dopo 50 anni a trovare mezzi e capitali per ristabilire l’equilibrio dell’ecosistema. Da anni sono promotore del plastic free e dei prodotti rigenerati per dare concretezza all’economia circolare. Ancora oggi le sfide sono molte come prodotti out pricing e clienti ancora restii a spendere di più per l’ambiente anche se questo cambio culturale comporta tempi adatti a evoluzioni reali nelle abitudini di acquisto. Ricerca, sviluppo e Made in Italy sono volani per il perseguimento dello stato di benessere del nostro ambiente. Come imprenditore ritengo che l’adozione di un approccio etico e sostenibile debba fungere da moltiplicatore nella pratica da parte di sempre più aziende fino a diventare la totalità. Siamo chiamati a convertire il concetto di Green in un plus valoriale , un modo nuovo di pensare i consumi basati sul recupero, riuso riciclo e improntati all’innovazione e alla funzionalità a vantaggio della tutela e salvaguardia del nostro ecosistema.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...