Avocado mania. Il trend, i numeri del superfood a prova di pandemia

Uno dei prodotti più resilienti all’impatto della pandemia è stato senza dubbio l’avocado. Da tutti conosciuto come superfood, l’indice di gradimento verso il suo consumo negli ultimi anni ha registrato numeri da record: solo in Italia, dall’ Osservatorio Immagino ha certificato che  le vendite sono cresciute del +92,9% nell’ultimo anno e il suo giro d’affari ammonta a ben 6,5 milioni di euro.   In occasione dell’AVOForum virtuale svoltosi il 27 ottobre nell’ambito del Fruit Attraction 2020, l’Organizzazione Mondiale dell’Avocado (WAO)ha preannunciato ufficialmente il 2021 come l’Anno dell’Avocado.

Photo by ready made on Pexels.com

Questo superfood particolarmente “instagrammabile” (tanto che su Instagram hashtag #avocado conta più di 11mila post) ha resistito anche al periodo di lockdown. L’avocado è diventato uno degli ingredienti più ordinati anche a domicilio, registrando un incremento del +25% nel delivery di piatti che che lo vedono protagonista. Nell’ultimo anno sono stati ordinati oltre 45 tonnellate di avocado in Italia, soprattutto nelle grandi città di Roma e Milano.  Seguendo questa scia nel prossimo futuro, la digitalizzazione del settore ortofrutticolo consoliderà il suo ruolo e si confermerà come opportunità per rafforzare sia la sostenibilità che le vendite: non a caso, è previsto il lancio degli e-coupon di avocado a partire dal prossimo anno. 

Il forum indetto dall’ Organizzazione Mondiale dell’Avocado (WAO) lascia aperti spunti di riflessione sulle ragioni della crescita riscontrata a prova pandemia da questo prodotto altamente nutriente e dai molteplici benefici.

Conosciamo meglio tutte le proprietà del superfood originario di una vasta zona geografica che si estende dalle montagne centrali ed occidentali del Messico, attraverso il Guatemala fino alle coste dell’Oceano Pacifico nell’America centrale con la dottoressa Valentina Meconio biologa nutrizionista.

“Ricco di vitamine, minerali, fibre e antiossidanti, l’avocado è un frutto che va introdotto regolarmente nella nostra dieta per mantenere in salute il cuore, ridurre il girovita e migliorare la fertilità sia maschile che femminile!
A dispetto degli altri frutti, l’avocado ha un profilo nutrizionale davvero unico: 100 grammi di avocado sviluppano circa 160 calorie e la presenza di fibre, grassi buoni, vitamine del gruppo B, vitamina K, potassio, vitamina E e vitamina C, conferiscono all’avocado proprietà eccellenti per la salute e il suo consumo è associato a diversi effetti benefici come la riduzione del rischio cardiovascolare, l’aumento del senso di sazietà con conseguente perdita di peso e l’aumento della fertilità.
A differenza di altri alimenti ricchi di grassi vegetali l’avocado contiene molti grassi buoni, quelli monoinsaturi che sono utili per mantenere in salute il cuore. Quindi, contrariamente a quello che si crede, esistono grassi buoni che è importante preferire e questo frutto può e deve essere parte integrante della nostra alimentazione, soprattutto se si soffre di ipercolesterolemia, se si ha qualche chilo di troppo oppure semplicemente se si vuole scegliere uno stile alimentare più sano.

Photo by Daria Shevtsova on Pexels.com

UTILIZZO DELL’AVOCADO IN CUCINA
Un avocado di medie dimensioni pesa dai 250 ai 400 gr circa, considerando anche nocciolo e buccia, mentre una porzione ideale corrisponde a circa 50 gr di polpa. Per scegliere un avocado al giusto grado di maturazione è importante verificarne l’aspetto esteriore e sentirne la consistenza col tatto. Sebbene esistano diverse varietà di avocado, le indicazioni generali per capire se l’avocado è maturo restano le stesse per tutte le tipologie: se la buccia esterna ha molte parti scure e molli significa che l’avocado è troppo maturo o che può essere stato danneggiato nel trasporto, mentre se risulta troppo sodo al tatto, l’avocado è ancora acerbo. Un avocado al giusto grado di maturazione dovrebbe avere un colore abbastanza uniforme e non deve essere troppo sodo al tatto. Una volta scelto e acquistato l’avocado, possiamo utilizzarlo in tantissimi modi diversi. Il più semplice consiste nel tagliarlo a metà, rimuovere il nocciolo (che possiamo tenere ed utilizzarlo)e la buccia, quindi tagliarlo a cubetti. Si potrà poi mangiare da solo, condito con olio, pepe, sale e limone, oppure aggiunto alle insalate. L’avocado può fare anche da accompagnamento a piadine o panini, o essere usato per la realizzazione di dolci.

Photo by Thought Catalog on Pexels.com

Il seme di Avocado è commestibile e ricco di proprietà Sebbene il numero di persone che apprezza questo frutto esotico è in continuo aumento, in pochi sanno che anche il seme di avocado è edibile, contenendo diverse sostanze bioattive e quasi il 70% degli antiossidanti dell’intero frutto.Il seme di avocado, oltre ad essere completamente sicuro per la nostra salute senza alcuna attività tossica, è usato nella medicina tradizionale per curare una vasta gamma di disturbi grazie proprio alla sua ricchezza di nutrienti.
foto copertina https://www.instagram.com/avocadofruitoflife/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...