Stelle, abeti e ciclamini: come mantenerli tutto l’anno? Semplice bastano pochi accorgimenti

Florovivaismo, Confagricoltura: ”ripartire puntando sul verde, economia e ambiente”

In questi giorni moltissimi italiani stanno provvedendo a mettere via gli addobbi che hanno riscaldato gli animi di questi giorni di festa e, gran parte di loro, è alle prese con una accortezza in più: ovvero come mantenere e curare per tutto l’anno stelle, alberi di Natale e ciclamini veri che stando a quanto diffuso da Confagricoltura, hanno avuto un incremento nelle vendite.

“Queste Feste blindate hanno fatto riscoprire gli alberi di Natale, le stelle e i ciclamini, portando un po’ di colore e atmosfera nelle case degli italiani. Proprio il maggior tempo passato in casa, oltre a ravvivare tradizioni e spirito natalizio, ha spinto la richiesta che per alberi, stelle e ciclamini è cresciuta del 15%. Questi risultati, però, non possono rimanere un episodio spot, ma vanno accompagnati da misure snelle e applicabili per far ripartire l’intero settore”.

Lo ha rilevato Francesco Mati, presidente della Federazione nazionale che riunisce i florovivaisti di Confagricoltura.
Photo by Karolina Grabowska on Pexels.com

“Il parziale recupero di queste settimane – ha sottolineato Mati – indica una capacità di reazione e tenuta del florovivaismo alle prese con la complessa congiuntura del mercato, che difficilmente si lascerà alle spalle i problemi di questi ultimi mesi. L’intero comparto continua a navigare a vista e la pandemia ha completamente rivoluzionato l’equilibrio domanda/offerta. Preoccupano incertezza e instabilità e c’è forte timore per i fiori recisi, massacrati dall’annullamento di feste, eventi e cerimonie, che hanno perduto il 70%”.

Stelle, abeti e ciclamini, come curarli dopo le feste? ecco i consigli di maurizio canali perito agrario

Questo Natale come sottolineato da Confagricoltura ci ha trasmesso voglia di autenticità anche nei decori floreali e allora molti italiani hanno optato per stelle, alberi di Natale veri e ciclamini per conferire più atmosfera a queste festività segnate da limitazioni causa Covid. A questo punto la vera sfida è prenderci cura di queste piante e cercare di adottare tutte le indicazioni necessarie a garantire loro longevità e rigogliosità fino alle prossime feste.

” Le stelle di Natale sono una pianta molto particolare, siamo abituati a vederle in inverno perchè sono legate alla tradizione delle festività natalizie, ma soffrono il freddo. Un ottimo rimedio per mantenerle, è tenerle in casa con una temperatura non inferiore ai 12°-15° stando attenti a dove posizionarle: le stelle di Natale non necessitano di una esposizione prolungata alla luce (max 8-10 ore): il buio è un elemento fondamentale e funzionale alla loro fisiologia. Ricordiamoci di annaffiarla al bisogno, senza eccedere fidandoci della secchezza del terreno altrimenti l’eccessiva umidità stimolerebbe la profilazione di funghi che danneggerebbero la stella. A primavera, dopo che le foglie saranno cadute, è il momento di fare la potatura, ovvero tagliare tutti gli steli all’altezza di circa 8 – 10 cm.

Noteremo immediatamente la fuoriuscita dai rami recisi di lattice , ovvero la linfa che emette la pianta: questo non è positivo occorre mettere sopra le ferite della pianta un materiale inerte come la cenere che limita o blocca del tutto la fuoriuscita del lattice. Durante il periodo estivo invece, dobbiamo innaffiare con costanza le stelle di Natale evitando i ristagni di acqua aggiungendo dei concimi liquidi a base di nutrimenti come fosforo, potassio e, se la pianta è più debole anche di azoto per favorire lo sviluppo dell’apparato radicale e allo stesso tempo garantire una buona produzione di foglie che sono la base per un buon risultato nel periodo invernale.

Può essere necessario in base all’evoluzione della pianta, effettuare il rinvaso. L’ operazione è molto semplice: prendere un vaso non troppo più grande del precedente, inserire la pianta e colmare con un terreno leggermente acido se possibile aggiungere del concime bio o minerali che fanno da sostegno a dei sali minerali per la pianta . Nel momento in cui le temperature cominceranno a riabbassarsi, a qual punto la pianta tornerà nella sua collocazione iniziale al fine di garantire un’esposizione alla luce non eccessivamente prolungata. A fine novembre la pianta avrà le foglie verdi cui succederà la colorazione rossa. Durante la fase vegetativa se ci sono dei rami secchi è bene potarli del tutto per dare alla pianta la massima vitalità e il massimo potenziale per lo sviluppo.”

Photo by BiZay Sunuwar on Pexels.com

I ciclamini possono essere posizionati in casa secondo le indicazioni date per la stella di Natale, è importante che il terreno resti sufficientemente umido per tutto il periodo evitando sempre che si crei un accumulo idrico che è il parametro da seguire per determinare la quantità di acqua necessaria. Il ciclamino è una pianta molto semplice ma d’estate quando sarà terminata la fioritura e i fiori da appassiti saranno caduti, possiamo estrarre dal terreno il bulbo o radice del ciclamino per conservarlo in attesa di ripiantarlo a settembre in un nuovo vaso dove inseriremo un nuovo terriccio arricchito da concime biologico che garantirà elementi nutritivi necessari alla fase vegetativa del ciclamino che parte da ottobre fino alla stagione primaverile successiva .

Photo by Any Lane on Pexels.com

Per l’ abete, dobbiamo essere consapevoli che non è facilmente coltivabile in vaso, pertanto è opportuno metterlo a terra e, se riuscira’ a sopravvivere, diventerà di grandi dimensioni. E’ necessario nel momento della messa a dimora prevedere uno spazio adeguato con una bella buca profonda riempita di materiale soffice tipo ghiaia o sabbia di fiume che evita i ristagni idrici. Ricordiamoci di aggiungere concime organico minerale e annaffiare con abbondante acqua, nell’attesa di vedere l’avvenuta ripresa vegetativa, nel periodo primaverile.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...