“Che bambino, che adolescente troveremo quando finirà l’emergenza?” Formazione digitale al via con l’ Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata

Si comincia il 16 marzo con un incontro narrativo sul teatro in contesti educativi. Gli altri 4 incontri, per dodici ore di formazione, saranno dedicati a specifiche prospettive. Un “ospite” racconterà di volta in volta la sua esperienza e la sua visione.

A teatri chiusi e scuole aperte ma in modalità di didattica a distanza, riprendono gli incontri di formazione promossi ed organizzati dall’ATGTP Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata nel quadro della S.E.T.E. Scuola Estiva di Teatro Educazione, centro di formazione permanente e qualificante di fama nazionale che da oltre 20 anni ha a Serra San Quirico la sua sede e in Atgtp il suo punto di riferimento. Ogni anno la scuola offre una ‘full immersion’ intensiva nelle tecniche e nella missione del Teatro educazione aperta a docenti di scuole di ogni ordine e grado, operatori teatrali, educatori sociali, studenti in scienze dell’educazione, della formazione, pedagogia, attori, artisti, operatori della cultura e del sociale.

In attesa della prossima edizione (la 23esima), che si terrà a luglio, l’Atgtp propone un percorso propedeutico, una PRE-S.E.T.E. 2021 con 5 incontri, da marzo a maggio, in modalità online e con diretta streaming, per tentare di dare risposte alle domande emerse in questo periodo di emergenza sanitaria tra i docenti e gli operatori del settore educativo e culturale. Spiegano gli organizzatori: “Prima o poi torneremo ad una relazione ‘vera’ con i nostri destinatari: intanto, ci chiediamo, che bambini e adolescenti troveremo quando finirà l’emergenza? Quali strumenti dovremo adoperare per ricreare un circolo empatico, fulcro della relazione educativa ed artistica? Ciò che proponiamo è un viaggio di formazione prima per noi stessi, per poter essere in grado di formare gli altri”.

Si comincia con un incontro narrativo dove si puntualizzano e si affrontano i temi del teatro in contesti educativi. Gli altri 4 incontri, per dodici ore di formazione, saranno dedicati a specifiche prospettive. Un “ospite” racconterà di volta in volta la sua esperienza e la sua visione.

Il primo incontro, gratuito, di tre ore, sarà martedì 16 marzo dalle ore 17 alle ore 20, con i racconti in diretta streaming di Cesare Moreno (la pedagogia), Fabrizio Cassanelli (il Teatro), Rosario D’Uonno (Il Teatro a scuola) e Salvatore Guadagnuolo (l’operatore teatrale).

Il secondo incontro sarà martedì 30 marzo su “Perché fare teatro a Scuola” condotto da Salvatore Guadagnuolo e con l’intervento di Loredana Perissinotto.

Terzo appuntamento martedì 20 aprile con Paola Elettro, Marina Ortolani, Morena Pauro, e intervento di Giorgio Testa, su “Perché vedere teatro con la scuola”.

A seguire martedì 11 maggio su “Il docente, il teatro, la scuola” in compagnia delle docenti Maria Quintieri, Chiara Bartolucci e Cristina Casoni, di Massimo Fabrizi dirigente scolastico l’Istituto Comprensivo “Federico II” di Jesi, e di Simone Guerro, regista e direttore artistico Atgtp.

Si chiude martedì 26 maggio con l’incontro “Il teatro (e il video) di figura” a cura di Davide Calvaresi (il video), Francesco Mattioni (i burattini).

Per i quattro incontri, ciascuno di tre ore, il costo d’iscrizione è di 75 euro. Per i docenti di ruolo iscrizioni tramite la Piattaforma Socia, per tutti gli altri tramite il sito Atgtp.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...