Nauticinblu: la sostenibilità tra i banchi dei futuri professionisti del mare

Niente gite scolastiche? Perchè non farle direttamente in aula? Con il progetto Nauticinblu i ragazzi degli Istituti Nautici partecipano in diretta a un tour virtuale del Centro Recupero Tartarughe Marine di Pescara per conoscere le tartarughe adottate e attualmente in cura nel Centro.

Tour virtuale del Centro recupero tartarughe marine

È solo una delle attività portate avanti in DAD durante il progetto di educazione ambientale #Nauticinblu, sostenuto dal main sponsor MSC FoundationGruppo Caronte & TouristGrimaldi Lines e Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale .

https://fb.watch/4xBdjm_lOA/

Le video-lezioni online

#Nauticinblu è un percorso didattico che coinvolge circa 1500 studenti l’anno degli istituti nautici di tutta Italia con l’obiettivo di fornire nuove competenze a completamento della loro formazione, includendo la tutela dell’ambiente e la sostenibilità delle nostre risorse marine.

Nel maggio 2020 MarevivoOnlus ha spostato l’educazione ambientale online. Insieme ai biologi, operatori ed educatori ambientali sono state preparate una serie di video-lezioni attraverso le quali gli studenti degli Istituti Nautici possono continuare il progetto anche in modalità didattica a distanza.

Genova, La Spezia e Trieste al nord, Roma, Bari, Civitavecchia, Porto Santo Stefano, Bagnoli, Piano di Sorrento, Ischia, Procida, Catania, Palermo, Sciacca, Milazzo, Messina, Porto Empedocle, Trapani al centro e al sud, Ortona e Ancona sull’Adriatico: sono queste le città degli istituti nautici coinvolti, perché rappresentative di una diversità non solo geografica, ma soprattutto legata ai variegati ambienti marini presenti nel nostro Mar Mediterraneo.

Nauticinblu in Didattica a Distanza

Per l’anno 2020/2021 a causa della pandemia l’esperienza didattica continuerà ad attuarsi principalmente attraverso la didattica a distanza privilegiando collegamenti esterni con centri di recupero tartarughe, subacquei in immersione e visite virtuali nei musei.

In Sicilia il progetto copre il 70% degli Istituti Nautici presenti sul territorio. Per il lancio del progetto è stata organizzata una lezione collettiva in DAD a cui hanno partecipato tutti gli studenti degli Istituti coinvolti insieme ad esperti di Marevivo ed alla neo Sot­to­se­gre­ta­ria al­l’I­stru­zio­ne, se­na­tri­ce Bar­ba­ra Flo­ri­dia che ha vo­lu­to de­di­ca­re il suo pri­mo im­pe­gno uf­fi­cia­le del­la gior­na­ta ai gio­va­ni stu­den­ti e agli in­se­gnan­ti de­gli isti­tu­ti si­ci­lia­ni.

L’attività di educazione ambientale punta a creare nuovi profili professionali, utili non solo al mondo della nautica, della portualità, della logistica e della blue economy ma anche in grado di investire su un’economia del mare che valorizzi e protegga l’ecosistema e l’ambiente. Il percorso si struttura attraverso laboratori condivisi sia in aula che outdoor.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...