Festa del lavoro di soccorso dei volontari, la giornata dell’8 maggio è dedicata agli #inarrestabili

A livello nazionale, regionale e locale la Croce Rossa Italiana , in occasione della giornata mondiale che ricorre l’8 maggio sta dando il via a iniziative di condivisione con le realtà del territorio per vivere con più consapevolezza una ricorrenza che non sarà festeggiata ma “celebrata”.

Questa mattina presso il Comune di San Benedetto del Tronto è avvenuta intorno alle ore 12,30 la consegna della Bandiera di Croce Rossa Italiana comitato locale, al Primo cittadino per condividere insieme un appuntamento così importante come la giornata dedicata ai volontari di soccorso.

Il Sindaco ha ricevuto in dono una divisa di Croce Rossa prontamente indossata e a Sua volta ha donato il libro commemorativo ” Dirò del Rodi”.

Buongiorno Sindaco e grazie dell’ospitalità e dell’accoglienza in questa ricorrenza così importante per noi.  Essere accolti qui, per il nostro Comitato, significa simbolicamente essere accolti nelle case di tutti i cittadini con cui abbiamo vissuto questi mesi di pandemia, per consegnare pacchi di viveri, farmaci, supporto psicologico telefonico, effettuare unità di strada in supporto alle persone senza fissa dimora o ancora provvedere ai trasporti sanitari o dimissioni e molto altro ancora. Tutti insieme siamo stati #inarrestabili nel fronteggiare ogni attività sul fronte Coronavirus. Questo slogan, voluto dalla Croce Rossa Nazionale per celebrare la giornata mondiale che cade l’8 maggio, interpreta bene il sentimento e lo spirito di servizio con cui abbiamo vissuto questi mesi difficili senza fare mai un passo indietro. Qui con me ad issare la bandiera e divulgare i valori che essa comunica, ci sono tutti i 210 volontari di Croce Rossa che, nella giornata dell’8 maggio, rappresentano più che mai la parte più bella della nostra società: sono il terzo settore, quello silenzioso e operoso che non si risparmia; quello che ci dà speranza reale di rinascita a un nuovo umanesimo. Essere volontari significa includere, accogliere, vivere con l’altro e per l’altro. Volontario però non è solo chi indossa la divisa che oggi simbolicamente Le doniamo Sindaco affinchè anche Lei possa vivere questa esperienza appagante e gratificante dal punto di vista umano. Volontari sono anche  TUTTI I NOSTRI CONCITTADINI che hanno adottato comportamenti adeguati rispettando le regole, prodigandosi all’interno delle proprie famiglie o supportando un amico in un momento disperato. Diamo il giusto valore ad ogni gesto di gentilezza affinchè iniziamo a toccare con mano l’importanza di esserci gli uni per gli altri.Noi di Croce Rossa continueremo inarrestabili a fare quello che il territorio ci chiede attraverso bisogni e necessità ma saremo ancora più forti se potremo contare sul rinnovato supporto delle donazioni di enti, aziende o privati che ci daranno opportunità di rendere reali progetti preziosi destinati alla Comunità che presidiamo in un circolo di fiducia e scambio. Siamo oltremodo aperti a collaborare e instaurare un dialogo con le realtà che vorranno costruire con noi risposte nuove a esigenze nuove, mettendo al servizio la nostra competenza, professionalità e passione.

La Croce Rossa di San Benedetto del Tronto è un bene di tutti, chiunque può diventarne parte non soltanto l’8 maggio. La nostra bandiera sventolerà ogni giorno sul pennone della nostra sede a testimonianza di tutta la movimentazione di cui siamo capaci. Rinnoviamo l’invito a prendere parte alla nostra realtà contattandoci allo 0735 781180 oppure raggiungendoci alle nostre coordinate social

Il Presidente di Croce Rossa Cristian Melatini

Nelle Marche i volontari della Croce Rossa sono oltre seimila.

La bandiera della Croce Rossa il prossimo 8 maggio sarà issata per tutta la giornata accanto a quella della Regione Marche nella sede di Palazzo Raffaello ad Ancona. Il vessillo è stato consegnato il 29 aprile, nel giorno di Santa Caterina da Siena protettrice delle infermiere volontarie, al presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli da una delegazione della Croce Rossa in occasione della ricorrenza dell’8 maggio, quando, in tutto il mondo, si festeggia il lavoro di soccorso che svolgono quotidianamente milioni di volontari della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa Internazionale.

“Siete un punto di riferimento essenziale per tante comunità – ha detto il presidente Acquaroli – Le vostre sedi sono diffuse, capillari, coinvolgenti e soprattutto sempre pronte a fianco della popolazione. L’impronta che lasciate è  forte, perché forti sono i valori alla base dell’associazione” .


La festività cade il giorno della nascita di Henry Dunant (08.05.1828), considerato il fondatore dell’Associazione. L’obiettivo, è quello di avvicinare la cittadinanza al movimento della Croce Rossa e far conoscere quali sono i compiti svolti dai volontari. Durante questa giornata si svolgono simulazioni di primo soccorso (ad esempio sul come comportarsi davanti ad una situazione di emergenza prima dell’arrivo dell’ambulanza) e vengono spiegate le campagne attive a livello nazionale ed internazionale. La delegazione in Regione era guidata dal dott. Andrea Galvagno presidente CRI Marche. Con lui Maria Serena Rosini vice Presidente Cri Marche, Andrea Corinaldesi consigliere Cri Marche e Carmen Gregoretti ispettrice Regionale delle II.VV. (Infermiere Volontarie).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...