Fa tappa nelle Marche “StraVagante”, il festival dei Paesaggi itinerante e plastic free con la carovana di artisti-ciclisti

Dal cuore dell’Appennino su due ruote, tanti eventi teatrali lungo il percorso con tappe a Roma e Spello

Arriva ad Arcevia, dal 16 al 19 settembre“StraVagante. Festival dei Paesaggi”, il nome del festival pluriregionale, itinerante, plastic free e su due ruote, ideato e organizzato da una rete di teatri che operano nelle Marche, in Umbria e nelle Marche: ATGTP Associazione Teatro Giovani Teatro PirataFontemaggiore Centro di Produzione TeatraleTeatro Villa Pamphilj e Teatro Verde.

Dopo le tappe di Roma (dal 9 al 12/09) e di Spello (dal 15 al 17/09), la carovana di artisti-ciclisti si è messa in viaggio il 9 settembre per attraversare l’Appennino centrale da ovest ad est, in bicicletta e su treni locali. Obiettivo: “Superare confini, esplorare paesaggi, per unire ciò che è stato diviso: persone, idee, affetti, tempo, territori, comunità”, e farlo in bicicletta, “un mezzo antico e moderno. E se si rompe, se si buca? Si ripara e si riparte, si mette una toppa, si ricostruisce. Come in Teatro”.

Percorrendo la strada punteggiata di piccole stazioni, la carovana lungo il percorso incontra altri artisti, e dà vita nelle tre città ad un festival per tutti, con tanti eventi, dall’alba al tramonto, tra spettacoli teatrali, concerti di musica leggera e classica, mostre, installazioni, live painting, street art, laboratori per bambini e non solo. 

Settanta persone tra artisti, narratori, musicisti e illustratori incontrano le comunità locali, tra loro anche Marco Scarponi, fratello di Michele, il compianto campione filottranese di ciclismo, e segretario generale della Fondazione a lui intitolata.

Tra i numerosi eventi ad Arcevia, c’è il concerto “Goodbike” il 18 settembre con i Têtes de Bois e Andrea Satta (lo stesso che si è inventato il palco a pedali), lo spettacolo “Sogno” di Fontemaggiore Centro di Produzione Teatrale, ideazione e regia Beatrice Ripoli (il 19/09 ore 21,30), il concerto “BACH dal tramonto all’alba” di Paolo Andriotti in Suite per violoncello solo (il 17/09 ore 19 e il 18/09 ore 6),

il Teatro Verde a Motore con lo spettacolo “C’è un carro che gira….” di e con Andrea Calabretta tra i castelli di Piticchio, Loretello, Castiglioni e Avacelli, e a Piticchio tutti i giorni “I Giocattoli del Mondo di Oscar e del Museogiocando” “Black Aida”, coproduzione Sferisterio-Atgtp, una fiaba africana tra lirica danza e teatro, che ha debuttato lo scorso luglio allo Sferisterio di Macerata e che è ispirata ad “Aida” di Giuseppe Verdi, Atgtp, con Bintou Ouattara, Fiammetta Tofoni e Petit Solo Diabatè per la regia di Simone Guerro.

Ancora ad Arcevia, arriva il cammino di “Dieci metri di paesaggio su tela”, laboratorio ed insieme installazione a cura di Lorenzo Terranera e Officina B5 Scuola di illustrazione, per dipingere insieme al pubblico, in ogni città, 10 metri di paesaggi visionari.

Inoltre, ogni giorno dal 16 al 19 settembre, al centro Culturale San Francesco, Un’attrice e una danzatrice fanno rivivere reperti ed opere costruendo ponti tra epoche, grazie al progetto Patrimonio in Scena “Sottopelle”, a cura di ATGTP in collaborazione con il Museo Archeologico, CMS, MAB, uno spettacolo di e con Lucia Palozzi e Helen Cerina

Sarà anche l’occasione per scoprire, tra gli altri, il Parco Gola della Rossa con escursioni “narrate” e teatralizzate, e per svelare (il 19/09) il nuovo murales di Federico Zenobi ispirato all’arte del maestro arceviese Bruno D’Arcevia.

Da non perdere, l’incontro con Simone Massi, pluripremiato illustratore di origini marchigiane, – vincitore di un David di Donatello 2012 per il miglior cortometraggio e di due Nastri d’argento nel 2014 e 2015: Il Festival ospiterà la sua poesia animata “L’infinito” da Giacomo Leopardi e il documentario di cui è protagonista, dal titolo “Animata Resistenza” di Francesco Montagner e Alberto Girotto, Girotto sarà presente alla proiezione. Simone Massi con il suo “Libro di disegni” sarà a Loretello nel pomeriggio di venerdì.

Sostengono il Festival “Alte Marche Creative-Cuore accogliente dell’Appennino” bando POR MARCHE FESR 2014/2020 – ASSE 3, Ministero della Cultura, Regione Marche, Regione Umbria, Parco Regionale Gola della Rossa e Frasassi, Umbria Sistema Parchi, Comune di Arcevia, Comune di Spello, Associazione Marchigiana Attività Teatrali; il patrocinio è della F.I.A.B (Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta), UNIMA Italia – Unione Internazionale della Marionetta e Assitej Italia. Direzione artistica di Veronica Olmi, Beatrice Ripoli, Simone Guerro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...